Soteriologico

13 agosto 2011 § Lascia un commento

Ma dietro la molteplicità delle forme divine, che di volta in volta sono esaltate come le sole «vere», è già presente l’intuizione di un principio unico e assoluto, al di là del divino, origine e fine dell’intero universo. «Non c’era né morte né immortalità allora. Non c’erano segni della notte o del giorno. L’Uno respirava per il proprio potere, in pace profonda. Solo l’Uno era, e niente oltre ad esso. Buio nascosto nel buio. Il Tutto era fluido e senza forma. Poi, nel vuoto, per il fuoco dell’ardore, nacque l’Uno. E nell’Uno nacque il desiderio, il primo seme dello spirito.»

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Soteriologico su is a star ★.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: