5 febbraio 2010 § Lascia un commento

METRE

Innondami gli occhi di spilli d’avorio concentrati in assiomi indicibili.
Mostrami l’essenza vera nascosta nella semplicità dell’esistenza.
Sulla stessa lunghezza d’onda parleremo di mondi previsionati, senza tangibile relatività dei due esigui corpi.
Lontani da livelli, immersi in centri concentrici, dono la mia migliore vecchiaia all’ironia della sorte: vi prometto che una volta scoperto farò il vostro stesso mestiere.
Intanto nell’apologia del nuovo culto forgerò mani dello stesso avorio per sfregare me stessa a chiunque voglia cibersene, ma pur sempre ad uno solo mosterò le uniche sembianze della mia nuca inchinata.
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo su is a star ★.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: