Rapporto 11: ritorno al deck

23 dicembre 2007 § Lascia un commento

E’ glaciale questo cosmo infernale. Questa città è morta sul nascere, divorata dagli uomini suo stesso alimento.
Questa incubatrice non è più mia.
Il modello nuovo che mi ha donato la Corporation rende questo vecchio oggetto privo di inconsistente odore, solo ricordi e nostalgia che al passare del giorno la mia nuova vita corporea annienta e dilata.
Provo nostalgia e psicologicamente mi autoconvinco che siamo ancora legati, sciocco gioco storico, un antiquariato fittizio dalla materialità alquanto dubbia.
Il mio nuovo modello è caratterizzato da oculi dell’ultima industria biogenetica, il miglior colore, le migliori sostanze, il tutto per una visibilità più proficua e funzionale.
Il mio nuovo modello esula da compiti passati, mi fornisce una divisa nuova e un sorriso più brillante per i lavori più prestigiosi e rischiosi, gode di ottima pubblicità clandestina; la mia vita scorre codificata sull’esile profilo di un cavo elettrificato che al minimo errore potrebbe bruciarmi e disintegrarmi, sono il loro migliore esemplare, il più debole e malato, ne vanno matti.
Le mie parti metalliche sono ormai perfettamente adattate, la carne gioca con esse come fosse stesso suo sangue: cavi e tendini, liquidi artificiali e linfa vitale, osso e argento,cellule e nanomacchine, pensiero e nanopensiero:
vado, ho ancora bisogno di collegarmi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Rapporto 11: ritorno al deck su is a star ★.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: