14 novembre 2007 § 2 commenti

La mia presenza nebulizzata dietro di lui.
Mi avvicino ancora, dispersa e quasi morta nell’aria,
percepisco una sua spalla e mi sollevo sopra di essa:
…aria, lui è nell’aria e confonde..
vivace, “molto vivace”,
le sue dita eruttano colori gelatinosi ed oli profumati.
Sa che sono lì,
ride compiaciuto-chiassoso-brillante-diamante.
Infuoca le mie unità;
fatto, balla la sua danza tribale
sopra una tela fibrata e intessuta
Le sue parole si trasformano in
convesse forme e sinuose linee dal tocco etereo
Dinamite esplode
Basita e colpita,
anf anf anf
scappo dal creatore supremo,
padre germoglio del bene e del male,
fuggo dall’odore di musa.
Oh mondo, liberami
la verità affogata rispolvera il suo vigore
brilla ovunque ma non in me.
|Escape-Aleggio intorno a dotti illustratori
e abili cartomanti dalle voci potenti e profonti.
Canti gregoriani, lanterne
e librerie scaffalate.
Non c’è orto del Geltsemani
non c’è pace tra gli ulivi.
Il messo scatta e si alza e grida a gran voca:
“leggerò la tua vita tra le grinfie di questi libri
ogni tua cellula l’ho fiutata
e per un attimo ho gioito di essa.”

Annunci

§ 2 risposte a

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo su is a star ★.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: