Stasi

24 maggio 2007 § 1 Commento

Eppure sembrano piccoli moduli romboidali, dove è permesso l’accesso solo alla vista… eppur son dentro.

C’è rete, tutto è collegato, sembra seguire ovunque un ordine ben preciso e l’andamento a spirale logaritmica evidenzia e formula spazi costretti, ma comunque calcolati.

Sembra non essere reale, è impossible, anche uscirne e trovare un accesso simultaneo; assurdo: una figura impossibile.

costruzione, edficazione, minima resa;
sarebbe inaccessibile spazialmente non fruibile…si parla di prescrizione di richieste..neanche la miglior connessione con il miglior individuo riuscirebbe  in un’impresa del genere..

se l’insieme dei “quanti” esistenziali si transustanziano in forma, poichè è necessario, come espressione della stessa funzione  in aglomerato spaziale, quest’ultimo diventa segno dei “quanti”, enucniabile e calcolabile;ma abbiamo di gran lunga superato il limite.

Annunci

§ Una risposta a Stasi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Stasi su is a star ★.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: