Da lì

5 gennaio 2007 § Lascia un commento

Ammasso di numeri, ammasso di lancette. Le stecche cadono dall’alto, come ammasso di cravatte mal disposte in un armadio.
Vedo solo, sto nell’immobilità più selvaggia e difensiva.
E nulla, è vuoto.
E’ una posizione, un vincolo, una finitezza mentale: un labile gioco di stoffa legata e non è sadomaso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Da lì su is a star ★.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: