Parabola

12 ottobre 2006 § Lascia un commento

come indursi in tentazione e non liberasi mai dal male,
privi di semplicità
costretti a rimanere in avanguardia, adoranti di un posto che in realtà sarebbe meglio non avere poichè nocivo e radioattivo,
già sul punto del non ritorno;
saltò in un secondo in mille membri,
fu un dramma per me raccogliere tutti i singoli pezzi, empaticamente contagiosi, irresistibilmente miei,
larve appiccicose entrarono e si impossesarono di me,
ed io morii sotto il loro peso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Parabola su is a star ★.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: